PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Omaggio all'Avis

Il sangue è un fiume
ammantato di ineffabile dolcezza
scorre
con la maestosità incandescente di un gladiolo
da una vena che ama
a un'altra che cerca amore
di cui abbeverarsi implorante
per continuare l'estasi dell'esistere.
Impronte di dono vero
salgono sulle carrozze di miele
di plasma e piastrine
pronte a farsi
bandiera inespugnabile
di malati che rinascono
di respiri che si rigenerano
dopo avere sfidato la morte
con la daga lucente della speranza.
Corridoi di ospedale
si divincolano indomiti
dalla morsa del buio
che tutto vorrebbe stritolare.
Braccia si offrono festose
ebbre del loro cibo rosso
mille nomi diversi
senza mai rivelarsi nomi
riversano una fonte
di solidarietà infinita
su sofferenze
pronte a ritirarsi nell'ombra.
Grazie Avis,
Amore Vero Incarnato nel Sangue
esercito incalcolabile
di gaudenti donatori
che nel sangue ha scorto
l'essenza dell'autentico donarsi.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • cristiano comelli il 23/11/2011 23:20
    Grazie a lei, signora Ada, sempre gentilissima. E soprattutto grazie a tutti i donatori avisini. Cordialità.
  • Ada Piras il 23/11/2011 23:05
    Bravo Cristiano elevata nel senso poetico e umano..
    Grazie..
  • cristiano comelli il 23/11/2011 22:14
    Pensi, caro Stanislao che frattanto ringrazio di cuore per l'apprezzamento, che diventare donatore Avis è un mio sogno proibito. Lo è perchè, quando effettuai un annetto fa la visita sanitaria di rito per accertare la mia idoneità alla donazione, fui scartato perchè avevo le vene troppo piccole. Furono molto cortesi e professionali nel dirmelo. Certo mi dispiacque e mi dispiace tuttora, ma capisco che, per la salute del ricevente e del donatore, debbano effettuare controlli certosini. La mia stima per l'Avis c'è da sempre e sempre resterà, unitamente al ringraziamento per quanto meritoriamente svolgono nel quotidiano a livello di ricerca di donatori, di donazione e di sensibilizzazione a un discorso tanto importante. Cordialità e grazie ancora.
  • Stanislao Mounlisky il 23/11/2011 22:03
    una dedica importante, una poesia non scontata, civile

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0