accedi   |   crea nuovo account

Il mio Natale

Dicembre è incominciato
il giorno si è accorciato
le luci nel viale
ricordano, è prossimo il Natale!

Sulla capanna brilla una stella
gli angeli annunciano la buona novella,
la nascita è sempre una bella novità
per tutti gli uomini di buona volontà.

Il Natale è Cristo che viene
con il suo AMORE sempre interviene
bisogna avere un cuore che ascolta
la sua PAROLA volta per volta.

Teniamoci pronti a questa attesa
non lasciamoci cogliere di sorpresa
è una grande festa, tutti ci richiama
alla preghiera per l'anima umana.

E.. dal tramonto all'aurora
l'uomo e DIO si parlino ancora
facendo ogni giorno un gradino
perchè la terra ritorni un giardino.

Le nostre famiglie vinceranno paure
se nella fede cammineranno sicure
la tristezza dai volti scomparià
nei cuori prenderà dimora la serenità.

È bello assaporare la nostalgia di DIO!
liberi dal trambusto, entrare nell'oblio
e, tenere desto il cuore
per incontrare il nostro SIGNORE!

 

1
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 13/12/2011 14:17
    In questa poesia, seppur un po' lunga, vero? C'è tutta la fede dell'autrice nel sottolineare l'importanza di un Natale da veri cristiani, trascurando il consumismo.

6 commenti:

  • Francesca La Torre il 02/01/2012 18:43
    Stupenda l'ultima strofa: assaporare la nostalgia di Dio, e' cio' che serve a me, grazie.
  • Don Pompeo Mongiello il 01/12/2011 18:24
    Ma che brava che sei! Complimenti
  • Anonimo il 30/11/2011 20:26
    quante belle parole dici al nostro Signore... sarà felice di vere una figlia come te ... complimenti e bellissima e dolcissima un abacione forte carla
  • Vincenzo Capitanucci il 25/11/2011 21:23
    Ogni giorno un gradino.. per tornare nel Suo giardino...

    Bellissima Sivana... a volte ho desiderio di farne due..
  • cristiano comelli il 25/11/2011 16:18
    Sì, condivido il suo pensiero. Per poter davvero sentire Dio è necessario rinunciare a sentire l'assurdità del nostro ritenerci infallibili e perfetti. Lo diceva già, molto meglio di quanto lo stia dicendo io, il grande filosofo Blaise Pascal. Cordialità e complimenti.
  • Ada Piras il 25/11/2011 11:32
    Bravissima Silvana è una bellissima poesia sul Natale
    e il suo significato.