accedi   |   crea nuovo account

vecchio

VECCHIO

procedi a passi lenti
non avanzi
non hai traguardi
e non guardi avanti…
orizzonti spenti
solo … in un tramonto
che a poco a poco
accende di buio
l'ultimo tuo mondo
Ti volti spesso.
Dietro di te
mete superbe
raggiunte o meno
non ha più importanza.
Gioia e dolore
non li senti più…
Ti piace però
riandare con la mente
al tempo in cui la lotta
per un traguardo alto
in te si nutriva
di forza e di coraggio.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • orlando di giorgio il 13/02/2008 20:00
    chiaro specchio evocato dal tempo che passa... brava!
  • Ugo Mastrogiovanni il 08/06/2007 12:07
    Rassegnazione accettata con ragionevole analisi, ma anche coraggio e speranza in questa poesia degna del mio sincero plauso.
  • roberto mestrone il 29/05/2007 18:57
    Brava Patrizia...
    Comunque gioie e dolori sono sensazioni che anche il vecchio percepisce ancora.
    Comprendo che tu intendevi sicuramente dare un altro senso a quel verso..
    Sono belle le espressioni del tuo cuore.
    Ro
  • ian romanto il 29/05/2007 18:47
    tutto vero cio che dici, mi rivedo nelle tue parole, bella veramente, e bravo a carpire il senso della vechiaia...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0