PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le mille lingue del mondo

Le parole sono pietre e nuvole
foglie d'autunno spazzate dal vento
e scoglio fermo in tempesta

sospiri leggeri, carezze lontane
alito del cuore e fuoco che infiamma

Piccoli segni vergati nel tempo
per spremere l'anima nei calici della vita

chiudi gli occhi
apri la mente
respira pensieri
e scopri la luce.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 27/04/2012 16:45
    ... temo che io sia
    rimasto al buio,
    ma almeno la tua poesia
    irraggia,
    complimenti.

2 commenti:

  • luigi granito il 02/12/2011 21:51
    Piccoli segni vergati nel tempo... piccoli perchè in via di guarigione, grandi quando hanno inciso la nostra pelle.
    Il tuo linguaggio è da poeta brava, davvero...
  • Ada Piras il 25/11/2011 21:47
    Mi piace.. Brava.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0