accedi   |   crea nuovo account

Nel mondo di Saffo

Ti rendo grazie
volto profumato di rinfrescante mito
divina, carezzevole Afrodite,
perchè
nelle mie incerte e tremanti vene
istillare sapesti
la radice dell'amore
che si fa amore
per negarsi e superarsi
frammento ingovernabile
di una gioventù
che mai intende scendere
dalla giostra di poesie
con cui riuscire a esprimersi.
Mi vedi, ora come sempre
isola di Lesbo
tutta silenzi e morsi di salsedine
per imparare a volere bene
tu stessa mi esortasti
a immergere il mio sguardo
metà lacrime e metà illusioni
negli abissi infuocati del mare
dove un'altra donna
scalpitante per la scoperta
di volersi donare
attendeva i miei versi
o forse soltanto
il mio anelito a tuffarmi
nell'innocenza dei suoi pensieri;
ardo
della bellezza autentica
che ha rinunciato per sempre
alla tentazione di comprimersi
per non sfigurare sul mondo
ebbra dei sentimenti
che il mio tiaso sa ricamare
tra una fanciulla che fugge
e un'altra che di nuovo
si appresta a colonizzarmi il cuore.
Sono Saffo e Saffo resterò
a rendere l'amore
parte inviolabile dell'esistenza mia
proteggendolo per sempre
con delicati versi di poesia.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • cristiano comelli il 27/11/2011 11:07
    Grazie, Denny, per l'attenzione che sempre riservi ai miei scritti e per i sempre apprezzati commenti. Cordialità e buone cose.
  • denny red. il 27/11/2011 04:33
    Splendida!!! Cristiano,
    Bravissimo!

  • cristiano comelli il 27/11/2011 00:19
    Grazie anche a te, Giama, mi fa piacere constatare che Saffo, cui giro i complimenti perchè il merito di questa poesia è tutto suo, goda ancora di grande apprezzamento a dispetto dei secoli che, impietosamente, sono trascorsi e trascorrono. Buone cose e a presto.
  • - Giama - il 27/11/2011 00:02
    Poesia intensa, dalla cui intensità si legge la passione; passione per l'amore in tutte le sue manifestazioni! Complimenti per l'opera! Mi scuso per la sintesi, ma scrivo dal cellulare e faccio una gran fatica...
    Saluto
    Giacomo
  • cristiano comelli il 26/11/2011 20:44
    Grazie a entrambe. No, confesso l'ignoranza di non avere letto le ultime poesie di Saffo. Ho letto un buon volumetto edito dalla Bur e del quale ho persino inviato un commento a questo sito tempo fa. Anzi, siccome ero andato su Internet a cercare di approfondire la conoscenza di questa poetessa giustamente celebrata, mi sono imbattuto così sul sito di Poteie e racconti. Il mio approccio con questo sito è nato grazie a Saffo. E quindi questo componimento ha anche la funzione di ringraziarla per questo.
    Al di là di quest'aspetto, però, Saffo è la poetessa dell'amore privo di steccati, di pregiudizi, vissuto intensamente e al di sopra dei luoghi comuni.
    Capisco che il modo totalizzante di vivere l'amore diSaffo possa anche oggi ingenerare qualche imbarazzo, ma è proprio soltanto di chi non comprende la profondità dell'amore vero che non altro desidera che di concedersi in modo completamente partecipe alla persona che si ama.
    I frammenti saffici hanno delle asperità, è vero. Ma queste asperità sono comprensibili se si considera che la poetessa volle vivere l'amore senza mettere alcuno schermo, consapevole del fatto che limitare l'amore significa limitare se stessi e dunque negarsi alla vita. Cordialità e a presto.
  • karen tognini il 26/11/2011 20:16
    Semplicemente FANTASTICA... un ode d'Amore...

    Bravo Cristiano...
  • loretta margherita citarei il 26/11/2011 20:15
    non so se hai letto le ultime poesie di saffo, riemerse da poco
    con gli scavi archeologici, penso che le trovi su google, complimenti apprezzatissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0