username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

... E poi

Musica lontana
pare risuonare
colmando l’aria tiepida.
Sembra udire
orchestra di violini
a vibrare le vene dei polsi.
Come in dolce deliquio
galleggio in melodie
che, nell’inconscio di sensi,
cullano il paradisiaco sogno.
…E poi,
il suono soave
si svela, realisticamente,
nel fischio
del vento che agita
insensibile
i rami sospesi,
come braccia furiose,
a costringere attenzione
al risveglio svogliato,
allontanando il miraggio,
all’albeggiare del giorno.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 21/11/2011 16:04
    Davvero Spettacolare, complimenti!
  • Ivan Bui il 12/10/2007 15:29
    BELLISSIMA!!!!
  • augusto villa il 05/06/2007 14:44
    Molto bella... belle le immagini... bella tutta!
    Complimenti!
  • Jean-Paul AMENTA il 30/05/2007 21:07
    Lentement dans le soir une douce et étrange mélodie berce l'âme d'un promeneur solitaire... (Lentamente nella sera una dolce e strana melodia culla l'anima d 'un solitario passeggiatore...) Bella poesia. Complimenti. Ciao. JP
  • roberto mestrone il 29/05/2007 18:11
    Ottimo musicante, il tuo vento...
    Graziosissima...!
    Brava Mariella...
    Ro
  • laura cuppone il 29/05/2007 18:03
    ... sogno... realtà... ma anche il vento, tra i rami, ha la sua musica... ascolta!!!! ciao L

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0