accedi   |   crea nuovo account

SENZA NOME

Anch'io ho conosciuto giornate di sole,
e gocce di pioggia bagnarmi il viso.

Anch'io ho conosciuto il sorriso ed il pianto,
e l'amore riempirmi il cuore.

Anch'io ho visto il mare d'inverno,
e albe d'oro illuminarmi l'anima.

Da tanto, troppo tempo ora sono qui,
non sono più nulla, solo silenzio,
il tempo ha cancellato la memoria,
neanche un semplice fiore
sopra questo cumulo di terra, senza nome.

Autore. Mauro Monteverdi

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Diana Moretti il 30/05/2007 08:41
    bel dipinto di amarezza.. ma è illusione l'aridità che sentiamo a volte dentro.. perchè troviamo prima o poi sempre un NOME per tornare a germogliare.. A rileggerci.
  • Carmela Di Giovanni il 30/05/2007 08:36
    Sembra che quel cumulo di terra senza nome parli direttamente con chi legge e
    comunichi il suo dolore... Bellissima poesia Complimenti Mauro
  • Anonimo il 29/05/2007 22:06
    Sentirsi soli è una sensazione devastante, le persone si aiutano, si amano, si confortano, da vive. Dopo a poco senso se non quello di colmare i nostri bisogni o sensi di colpa. Bravo Mauro a rileggerti presto, ciao Angelica
  • lory giacobbe il 29/05/2007 18:10
    Bella e profonda, essere dimenticati e' la peggior cosa
  • laura cuppone il 29/05/2007 18:09
    urlo silenzioso di chi vorrebbe sentire ancora pronunciato il suo nome... triste e bella... L
  • roberto mestrone il 29/05/2007 17:37
    Stupendo inno alla solitudine, all'abbandono, all'ingratitudine umana...
    Bravo Marco..!
    Ro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0