accedi   |   crea nuovo account

Da una parte la gente, dall'altra il potere

è sempre stato così
il gioco antico del potere
preti ministri monarchi
una mano lava l'altra
e per il popolo sovrano
solo fame e dovere

politica nelle regge
democrazia nelle tane di lupi
la legge della giungla
dimentica i più deboli
o li azzanna con ferocia
per saziare una bulimia
plutocratica

pesa l'anfibio democratico
sul collo dell'agnello
la mano tesa dello stato
è chiusa a pugno
per chi non ha santi in paradiso

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • vasily biserov il 29/11/2011 12:13
    in pochi versi un'autentica critica con delle metafore interessanti! bravo!!
  • Auro Lezzi il 29/11/2011 09:11
    Un contenuto notevole. scontato ma descritto in modo convincente... Come non condividere.
  • Stanislao Mounlisky il 29/11/2011 08:37
    dolorosa e pesante verità in versi, bravo
  • loretta margherita citarei il 29/11/2011 07:47
    condiviso il pensiero dell'autore, ottima riflessione

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0