PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Domani

Lidi silenti,
una brezza capricciosa viene
a lambire rive lontane,
di dove le acque increspate non si ritraggono
ma giocano con le sabbie dorate.
Creature solitarie intessono
intricate ragnatele di ricordi;
brividi di vita
perduti nell'abbagliante stagione d'oro
quando ogni cosa si consuma
e arde nella conca ospitale
la smania del mondo.
Dolce malinconia
di chi s'inchina
dinanzi al gioco mai dimenticato
delle antiche memorie
con lo stesso ardente desiderio
che risvegliano le cose ancora da compiersi.

 

1
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 15/11/2016 09:27
    apprezzata... complimenti.
  • Giulia Aurora il 16/09/2013 21:28
    nostalgica ma con un che suadetente che coinvolge e fa specchiare gli animi
  • Dark Angel il 07/05/2012 17:36
    poesia dalla tecnica eccelsa.. sia nel costrutto che nel simbolismo psicologico..(non male davvero) i miei complimenti oscuri.
  • Anonimo il 11/01/2012 09:34
    che passioni, che colori, e sentimenti... bella, calda e coinvolgente!

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0