accedi   |   crea nuovo account

Tu, celeste padre

m'appresto a compiere
gli ultimi lavori nel giardino,
or che l'inverno è più vicino
e soffia l'algido fiato
sul collo.

Metto a dimora
le piante delicate
le altre le rivesto
con tessuto trasparente
a beneficiar
degli spicchi di sole
a difender così le radici
dal gelo incombente
nei chicchi di brina lucente.

È un operazione delicata
necessita di pazienza
che compio con amore
essendo della natura innamorata.

Questo mio gesto
a te mio DIO, mi fa pensare...
anch' io son come una pianta
che del freddo subisce il rigore
non ho qui in terra
chi mi ami così tanto
da costruire per me una serra
a proteggere il mio cuore
dall'inverno...

in crisi di tristezza
spesso m'abbandono,
pane d'azzimo il mio quotidiano,
ma tu, Signore, sei la mia forza,
rivesti col tuo amore
la mia pianta, soffi vento di speranza
a tener lontano il freddo
l'animo a raggelare.

Certa di questo, non mi manca il sorriso,
pur soffrendo mi par d'esser in paradiso.
Tu Padre, che ami tutti in modo eguale,
mi fai sentire unica, speciale.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Grazia Denaro il 21/01/2012 00:34
    Bellissima è una preghiera al Padre Celeste per ringraziarlo di quello che ci dà, e per tenerci al mondo vivi e tenaci.
  • rosanna gazzaniga il 02/12/2011 22:39
    Intensa lirica, una preghiera d'amore per il mondo e per il suo Creatore!
  • Orazio Claveri il 02/12/2011 12:06
    Molto bella, una poesie, una preghiera, un fiore, condivido, bacio
  • cristiano comelli il 01/12/2011 20:51
    Perchè, cara Loretta, dice che qui in terra non ha chi la ami così tanto? Una poesia come la sua, non parlo solo di uqesta che mi accarezza molto l'anima ma anche delle altre sue che ho letto sempre con piacere, non può che essere frutto della capacità di amare e anche dell'essere amati.
    Amare attraverso la poesia è una delle forme più belle di amore universale che conosca. Forse la più bella. E se si ama davvero, quale ricchezza più grande? Cordialità.
  • roberto caterina il 01/12/2011 20:20
    hai ragione l'inverno è il tempo per pensare a Dio e alla preghiera e per mettere al riparo il nostro cuore. Bella.
  • Anonimo il 01/12/2011 19:56
    Molto bella questa scrittura di preghiera... complimenti, Loretta!
  • Don Pompeo Mongiello il 01/12/2011 18:15
    Sensibile, musicale e soave nel suo contenuto questa tua bellissima!
  • mirtylla il 01/12/2011 15:35
    Dio, è l'unico amico che non ci abbandonerà mai, anche quando ci assentiamo per tanto tempo...
    Versi che scaldano il cuore
  • angela testa il 01/12/2011 11:19
    meravigliosa... l'hosentita con il cuore questa poesia... vita indelebile... complimenti amica mia...
  • Ada Piras il 01/12/2011 10:07
    Tu sei.. speciale.. le tue piante ti ringrazieranno..
    quando rifioriranno.. Bellissima
  • rea pasquale il 01/12/2011 09:15
    bella poesia.
    io non vorrei una serra, per me l'amore è libertà.
    mi rendo conto della tua tristezza, che in parte è anche la mia.
    Un abbraccio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0