accedi   |   crea nuovo account

Forse è estate

Onde perplesse s'infrangono barcollando su scogli assopiti
Calure meridiane addormentano sdrai e ombrelloni
Un cicalio dispettoso infrange silenzi e quiete.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Eugenio Flajani Galli il 01/09/2014 16:08
    breve e concisa poesia che fa ricordare l'estate ormai giunta al termine!

3 commenti:

  • Anonimo il 01/12/2011 20:26
    Il pisolino pomeridiano... La calura (non soffocante!) sulla pelle... Bella, bella! Mi piace
  • Ada Piras il 01/12/2011 20:02
    Sognando.. e ricordando l'estate.. Bravo.
  • loretta margherita citarei il 01/12/2011 19:45
    magari lo fosse! appreezzata