accedi   |   crea nuovo account

Il Mondo Cambia

Il mondo cambia, muta in continuazione
portanto con se il vento dell'innovazione.
Ogni cosa è destinata a divenire altro
a maturare o a invecchiare, sino a morire.
Tutto ciò che mi circonda smette di essere
e diventa qualcosa di nuovo, di diverso,
a volte piacevolmente perverso.
Ma indubbiamente parte di un dolore
che mi percuore il cuore
facendolo vibrare,
come corde di una chitarra
incapace di produrre melodie,
da cui sgorgano soltanto
suoni gutturali inudibili.

Il mondo cambia, ogni cosa si perde
e tutto ciò che avevo se n'è andato.
Eppure è ancora qui, accanto a me
io lo vedo, lo posso udire.
Nell'aria, nel mare, nel cielo in tempesta
ed è come se fosse in procinto di urlare,
per chiarire questa sua non esistenza
che lo rende parte di un mondo spettrale.
Il mio mondo, che non è più reale
ma è soltanto un immagine illusoria
in cui i ricordi sono la terra
e le fotografie sono i fiori,
come in un giardino
meraviglioso e al tempo stesso
odioso.

Il mondo cambia, i volti invecchiano.
Alcuni diventano più duri, più freddi
altri semplicemente si riempiono di rughe,
e nulla più si può scorgere
neppure la più flebrile traccia
di quello che prima esisteva
e che ora non è più.
Tutti, tutto, ogni cosa che ho
è destinata a sprofondare
nell'immenso pozzo dell'oblio
perchè sebbene io voglia farlo
mentre tutto intorno a me scorre
mi oppongo involontariamente alla corrente
e l'unico a non cambiare,
sono io.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Salvatore Di Trapani il 01/12/2011 20:41
    Ti ringrazio tantissimo per il tuo commento Io ho 20 anni, questa l'ho scritta questa sera, in un momento in cui mi sentivo un po.. bloccato ecco
  • Anonimo il 01/12/2011 20:39
    MAMMA MIA! Complimenti... La parte finale rende molto l'impossibilità di un cambiamento effettivo: un mondo che si evolve di continuo, ma, paradossalmente, un'identità bloccata in sé stessa; se non cambi, il tuo "Weltanschauung" (la prospettiva personale esterna) non muterà. Quanti anni hai? È matura come composizione (non per farmi i fattacci tuoi, ovvio)

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0