accedi   |   crea nuovo account

Ballare fino a morire

Tra i tuoi capelli vedo le stelle,
nei tuoi occhi la furia del mare in tempesta,
perchè balli ancora anima in pena?

Tra le segrete dei vizi hai passato le ore,
beandoti dell'ambrato gusto del potere
e delle sinuose grazie del piacere.

Le tue mani reggono ora le follie
delle tue esistenze, le tue maschere
si sciolgono al sole come ghiaccio di primavera.

Il tuo spettacolo è finito, commediante,
ridi, salti e canti ancora,
accompagnato da un vecchio violino.

Tra le ombre del tuo passato vedo la notte,
nello specchio dell'anima un baratro di spine,
perchè balli ancora anima in pena?

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0