PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il mare

In primavera e in autunno, la brezza marina mattutina
rende la mente elettrizzante,
il fisico scattante
e l'ambiente affascinante.

In estate quasi ogni giorno, il mare è identico ad un materasso
non sempre basso
sul quale il corpo si modella,
e la psiche fantastica, una crociera bella
ossia, il viaggio propizio
non solo per il soggetto immune dal vizio.

Soprattutto in inverno il mare in tempesta
assomiglia ad una pupa in festa
da guardare con l'ammirazione
per dimenticare i postumi dell'operazione
ovviamente, la stessa è invisibile
all'occhio del soggetto insensibile.
.
A prescindere dalle stagioni
e dalle situazioni,
prima di tutto il mare è una distesa d'acqua da guardare senza fiatare
con lo scopo di trasformare le pene
nel bene
sempre meraviglioso
mai costoso.

Può essere percorsa anche di corsa
come fa di solito la macchina rossa
quest'estensione d'acqua in grado di tonificare i muscoli e le ossa preparando la psiche alla prossima mossa.
È dimostrato che quest'acqua salata abbassa lo stress interiore
e innalza lo spirito a livello superiore
insomma contribuisce a rendere l'uomo migliore.

Il mare non è un oggetto ideale
bensì, un malato reale
a causa di uno scarico industriale violento
le sue acque vanno depurato in modo lento
sempre esiste chi legge:
"Questi depuratori sono costruiti a norma di legge"!

In tute le ore si può rompere
il depuratore
e quindi di diverso avviso
è chi ne porta i danni sul viso.

Per ora il malato eccellente
purtroppo è non vincente
a causa dei fattori
che danneggiano i tesori.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0