PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Solo ricordi

E nella luce notturna
qualcuno m'ha detto:
senza carità canti
mille canzoni d'amore.

Come un grande scultore
do una pennellata distratta
dove tu smetti
d'accarezzarmi.

E il vento muove gli stessi rami
e io sono crudele perché
nel mio lungo tumefatto silenzio
rimuovo l'ansia del sonnolento respiro.

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 03/09/2013 20:38
    apprezzata.. complimenti

3 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 19/12/2011 15:04
    ''... Come un grande scultore
    do una pennellata distratta
    dove tu smetti
    d'accarezzarmi.
    E il vento muove gli stessi rami
    e io sono crudele perché
    nel mio lungo tumefatto silenzio
    rimuovo l'ansia del sonnolento respiro.''

    riesci sempre ad emozionarmi...
  • sara zucchetti il 13/12/2011 18:10
    Versi profondi che penetrano nell'anima mi hanno fatto sentire un'emozione speciale che non so spiegare a parole.
  • loretta margherita citarei il 04/12/2011 17:00
    molto bella, bello rileggerti, ciao sergio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0