PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

[Senza titolo]

gli uomini continuano nonostante tutto
a vivere
a cercare nella moderazione e nella tolleranza il senso dell'esistere
figli di quel moto di amore che ha spalancato le porte chiuse del tempo
per portare alla luce la ipotesi praticabile della condivisione
che rende l'esistenza così gradevole
speriamo che tutti se ne rendano un giorno consapevoli.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • cristiano comelli il 04/12/2011 15:56
    Accosto la mia speranza alla sua, caro Giuliano. Vero è che l'uomo è stato guerre, catastrofi e cattiveria, ma l'uomo è anche Leonardo da Vinci, Galileo, Giuseppe Verdi, madre Teresa di Calcutta, i giudici Falcone e Borsellino e via discorrendo, gente che ha voluto a tutta forza il bene delc genere umano di cui faceva parte attraverso la propria attività e, spesso, ha sfidato il rischio che questo comportava pagando di persona (parlo di Falcone e Borsellino ma naturalmente anche di altri). In fondo, nonostante a volte faccia di tutto per farsi volere male, l'uomo deve sempre essere amato. È una sfida. E anche molto affascinante. Cordialità.
  • senzamaninbicicletta il 04/12/2011 15:43
    tanta fiducia mal riposta credo, ma sono con te e condivido

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0