PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Come pioggia su di te

Qui, dov'è silenzio
rompo l'incanto
e grido il nome tuo.
Perché qui, dove io canto
affido al vento
il mio tormento
e se tu mai udir potrai
questo momento
per sempre resterà così
fermo nel tempo
e l'eternità dovrà
piegarsi a noi, si.

Qui, senza un lamento
stendo il mio pianto
smarrendo gli occhi tuoi.
Perché qui, sono contento
mi sia il cielo accanto
che ascolta attento
e se perdermi vorrai
tra le tue braccia
in nube mi trasformerò
come d'incanto
planando su di te
bagnandoti di me, si.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • elide il 14/05/2012 18:18
    Potersi finalmente liberare urlando il proprio dolore, non sempre è possibile.
    Bella poesia!
    Complimenti
    Elie
  • anna marinelli il 05/12/2011 22:24
    bella come una canzone dei Pooh!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0