username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Come foglie

Li ancora davanti alla mia finestra guardo
un paesaggio di mille colori portato via dal vento,
strano nessun reclamo
nessun lamento.
Poi vidi difronte a me un albero solo,
spogliarsi dalle sue foglie,
il vento le porta via
e nessuno le raccoglie.
E poi infine la tristezza di un paesaggio innevato
colorato soltanto di bianco,
e cosi che mi sento adesso, come quell'albero, spoglio.
Ma io non sono l'albero, sono tutte le sue foglie;
"Si, è cosi che mi sento adesso, come foglie!"
portato via da questo forte vento
e perdendomi nella sua scia
infine a terra cadendo
e a marzo ritorno alla vita.

 

1
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 20/10/2012 05:23
    Come una foglia recisa dal vento (una mia poesia pubblicata qualche giorno fa)ti senti in questo tuo coinvolgente verseggio... IL MIO ENCOMIO MICHELE
  • Anonimo il 14/01/2012 09:20
    il cambiamento... si sente tutto... poesia di ottima fattura e sensibilità!

2 commenti:

  • Francesca La Torre il 21/10/2012 07:13
    Bella, ben scritta attraversiamo tutti periodi o anche solo momenti in cui ci sentiamo come "Quelle foglie", ma come dici dici tu poi esiste sempre la rinascita. Piaciuta
  • Stanislao Mounlisky il 06/12/2011 09:00
    versi profondi di grande suggestione, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0