PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il dono

Ho vagato nel mio mistero
incontrando il tuo, più vero,
rabbia intensa al tuo silenzio.
Smarrivi lo smarrimento
nel mio, più violento,
sangue denso al mio silenzio.
Salpando senza promettere,
tornare senza riflettere,
sola davanti a te
con l'esercito di fantasmi
pronto a farmi fuoco
mentre ridi, ancor convinto
che sia tutto un gioco.
Come ignara madre
pronta al perdono,
la tua maschera cade
dinanzi al mio dono.

 

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Mea il 06/12/2011 02:32
    Grazie... quando amo lo faccio intensamente da sbagliare sempre... mi hanno fatto fuoco, alla fine, i fantasmi!
  • Vincenzo Mele il 06/12/2011 02:29
    in queste parole vedo qualcosa di molto intimo messo su carta... si sente la passione nelle tue parole... mi piace veramente belle parole che riescono ad arrivare al cuore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0