PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Follia non verbale

Un tempo era facile fare il pazzo
Bastava parlare da solo
e tutti ti guardavano strano
portavano via i bimbi...
Ci ho provato
ma pensavano che avessi il telefonino
e parlassi con il mio manager in banca..

Un tempo era facile fare il pazzo
Bastava ululare alla luna
Ci ho provato
Pensavano che stessi su una chat
per lupi mannari gelosi dei vampiri
di Notre Dame.

Non è facile fare il pazzo oggi
con le parole.
Per fortuna ci sei tu amica mia
Basta che io ti guardi
E torna l'antica magia
della follia pre-basagliana
il religioso fervore dei pellegrinaggi
dei santoni
e delle poesie recitate in una scia arancione.

Con il non verbale
ci si difende ancora...
e si fanno mirabili restauri..

 

3
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • mariateresa morry il 06/12/2011 20:34
    Con il non verbale ci si difende ancora... già... purtroppo le parole non hanno più gli antichi significati... mi piace molto quello che hai scritto!!
  • loretta margherita citarei il 06/12/2011 19:48
    ma io dico che i poeti sono folli, ed oggi tale è considerato chi conserva i valori, bravo roberto
  • Auro Lezzi il 06/12/2011 18:24
    Leggerti ti dona amore da chi non nomini..
  • Stanislao Mounlisky il 06/12/2011 17:27
    surreale come... la realtà della porta accanto, bravissimo
  • anna rita pincopallo il 06/12/2011 11:12
    piaciuta molto bravissimo
  • senzamaninbicicletta il 06/12/2011 09:41
    molto simpatica, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0