accedi   |   crea nuovo account

Micetto Carletto e la lucertola

Il micetto Carletto
accucciato dirimpetto
se ne stava sol soletto
a guardare sopra il tetto.

Attirò la sua attenzione
una lucertola marrone
sotto il sole riscaldata
se ne stava addormentata.

Piano piano si rialzò
con un balzo l'afferrò
e lucertola sorpresa
svincolò da quella presa.

Ma micetto ostinato
non s'arrese e di soppiatto
la zampetta allungò
e la coda le strappò.

Soddisfatto da quel gioco
si scostò a poco a poco
e lucertola dolente
scappò via velocemente.

Lei sapeva ormai bene
che la coda ha un suo gene
e non le importava niente
perché cresce nuovamente.

E micetto miagolò
e pian piano si portò
giù dal tetto sol soletto
a riaccucciarsi dirimpetto.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • mauri huis il 19/01/2012 18:01
    Veramente bella. Ma tu lavori coi bambini?
  • cris il 14/01/2012 16:33
    bella con tutte quelle rime la rende molto allegra
  • mirtylla il 07/12/2011 16:02
    Nei mesi estivi salvare lucertole è all'ordine del giorno, con due gatte che me le portano in casa come trofeo...
    Grazie ad ognuno di voi
  • senzamaninbicicletta il 07/12/2011 15:00
    bella poesia e bello anche il gioco del micetto che potrà proseguire.
  • Ada Piras il 06/12/2011 20:33
    Scusa l'errore.." Brava"..
  • Ada Piras il 06/12/2011 20:33
    Scusa l'errore.." Brava"..
  • Ada Piras il 06/12/2011 20:31
    Mi fa ripensare al mio gatto.. succedeva proprio cosi.
    Bravo..
  • Auro Lezzi il 06/12/2011 18:33
    Sei veramente unica nelle tue piacevoli filastrocche
  • Stanislao Mounlisky il 06/12/2011 17:13
    tanto va al sole il lucertolino... che ci lascia il codino!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0