PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Qualcuno

Uno sguardo gelido
mi sento così in bilico,
non c è nessuna luce accesa
devo alzarmi e andarmene
prima che il silenzio
ci raggiunga.

Abbiamo bisogno
di ricominciare
qualcuno che ascolti
le nostre preghiere,
il dolore mi ha ferito
finora ignoravo cosa fosse
e sai che non sono capace
di mentire.

Stavo correndo..
correvo da una vita
avrei voluto solo sfiorarti,
riempire lo spazio vuoto
non posso fare finta
di niente ora...
ora che sono certo
di credere.

Se solo avessi più voce
mio Dio cosa ti abbiamo fatto!
tutte le nostre scuse
non bastano
e la speranza da sola
non toglierà la vergogna.

Siamo giunti tutti sotto
lo stesso cielo,
abbiamo bisogno
di ricominciare..
di qualcuno che ascolti
le nostre preghiere
prima che il silenzio
ci raggiunga.

Non posso fare finta
di niente ora...
ora che sono certo
di credere.
Abbiamo bisogno
di ricominciare..
di qualcuno che sappia
raccontarci come
sono gli angeli..
di qualcuno che
sappia perdonarci.

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Nicola Saracino il 29/12/2011 10:30
    Quante volte l'ho letta, con dolore e commozione, questa carezza per chiunque, per qualcuno, per me. N
  • Aedo il 17/12/2011 00:02
    Sì, abbiamo bisogno di credere, nonostante tutto, i pianti, l'angoscia crescente. La tua poesia mi ha molto emozionato. Bravissima!
  • loretta margherita citarei il 06/12/2011 19:45
    molto apprezzata, nessuno, purtroppo è esentato dal dolore
  • Stanislao Mounlisky il 06/12/2011 17:10
    versi che piangono un non detto esplicitamente che sa di noir...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0