username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Orme

Nuotavamo nelle stesse acque
Illuminate dai fievoli e bianchi
Raggi di luna
Silenziosi e cauti
Per evitare il risveglio del mondo

Sembrava d'essere
In un oceano lontano
Solo per noi
Ascoltando sott'acqua
Le memorie celate dal blu

Percorrendo poi la costa
Mano nella mano
Come se quella notte
Non dovesse mai finire
Con una luce negli occhi
Più forte di quella dei fari
E sentendo il profumo del mare
Che inebriava i nostri pensieri
Ci addormentammo nell'umida sabbia

All'alba mi destai
Con uno stolto sorriso sul volto

Tu non c'eri più

E nella sabbia non restano che le tue orme
Segni effimeri di una notte diversa ma come tante
Che presto le onde
Aiuteranno a cancellare.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Kiara Luna il 09/10/2008 17:37
    quel destarsi ke fa troppo male... lo conosco bene.
    Bellissima davvero.
  • Luca Vincenzo Simbari il 07/05/2007 09:24
    Bella atmosfera.
  • Davide Vendramin il 15/01/2007 13:48
    Brava la mia concittadina! Molto bella l'atmosfera che definirei onirica, sembra quasi di vivere in un sogno. Ciao Tarantina!
  • Teodoro De Cesare il 10/09/2006 21:45
    bella l'atmosfera sfuggente e... poi è sempre bello condividere la pugliesità... complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0