PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Felicità

è un fascio di luce
- la felicità -
che colora il buio
in cui la paura
la solitudine e la tristezza
- compagne d'un gioco affollato dai mostri della memoria -
sono dissolte dalla tua presenza
dimenticate dal tuo pensiero

m'hai preso per mano e ho smesso di giocare quel gioco
fuggendo il dolore attraverso la finestra
che m'hai aperto guardandomi dentro

improvvisamente respiro quel che resta del mio tempo che
- da inutile fiume in secca -
torna ad esser torrente

e ho dato il tuo nome alla gioia

 

5
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Rosarita De Martino il 20/08/2015 19:45
    È proprio vero che la felicità è un fascio di luce, ma sono necessari occhiali speciali per poterla vedere. Cordiali saluti. Rosarita
  • loretta margherita citarei il 07/12/2011 20:49
    favolosa la chiusa,, bravo
  • Ada Piras il 07/12/2011 17:03
    MERAVIGLIOSA.."Felicità".. e ho dato il tuo nome alla gioia..
    e non più tristezza e solitudine.
    BRAVISSIMO..
  • roberto caterina il 07/12/2011 16:04
    Belle immagini, quasi un prendere per mano il tempo che ci resta e assegnargli un colore..
  • stella luce il 07/12/2011 15:33
    versi stupendi... letta e riletta... bello prendere per mano la felicità e capire che il tempo non deve essere lasciato scorrere a vuoto... molto piaciuta
  • senzamaninbicicletta il 07/12/2011 15:30
    Sig. Comeli, la ringrazio infinitamente per il commento, per l'apprezzamento e per l'intervento, ma il senso del tempo (si tratta di una poesia d'amore romantico)è la determinazione del fatto che vi è una trasformazione di un tempo inutile (che a dire il vero potrei addirittura definire negativamente "immobile" dopo un disastro matrimoniale) che riprende a scorrere con la presenza della persona a cui è dedicata la poesia. Grazie ancora per le sue letture.
  • cristiano comelli il 07/12/2011 15:22
    Bella e gradevole come sempre la sua poesia. Solo una piccola sottolineatura fraterna: il tempo è un inutile fiume in secca solo se gli permettiamo di urlarci continuamente addosso la violenza del suo trascorrere.
    A cui possiamo contrapporre, vincendo, la pace e la serenità del nostro saperlo cavalcare con la poesia annebbiandogli la vista e impedendogli di scorgere il traguardo della fine. Cordialità.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0