PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tempo di Sale Tempo di Gemme

Crea
in me
un dirupo

donante
in un attimo magico forma delicata all'informità della luce

un punto di rottura nella roccia
da dove scorrano in un fiume infervorato di sogni

acque di realtà

l'accalorato Amore
di un raggio di sole
bevuto
dalla fonte delle Tue labbra

ci stringono

in umori colorati
di paradisi danzanti

sfuggenti

a terre malferme divorate lentamente nel tempo da minuscole bocche di salgemma

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

Halite


3
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 10/12/2011 15:02
    Dovremmo in effetti tutti, caro Vincenzo, lasciarci creare dirupo donante perchè più ci lasciamo scavare in profondità più scopriamo di che intensità possa consistere l'amore che possiamo dare. È un mondo, questo, che ha smarrito in gran parte la ricerca della profondità. Lasciamoci invadere nella nostra superficie e scopriremo cose di noi che nemmeno sapevamo appartenerci. Cordialità.
  • Federica Cavalera il 10/12/2011 11:03
    Sempre molto intensi i tuoi versi un amore sognato narrato e arricchito da immagini metaforiche molto innovative.

3 commenti:

  • Anonimo il 10/12/2011 10:57
    un punto di rottura nella roccia da dove possano scorrere, sgorgare, acque di realtà... metafora stupenda. Halite, pietra di sale, cristallo come una gemma... salgemma. Come ti vengono queste idee... questa è la domanda? il pensiero stakanovista che mai riposa. ciaociao
  • karen tognini il 10/12/2011 09:39
    Stupenda l'immagine della roccia dove da una magica apertura scorre
    una fonte di sogni...

    Il tempo consuma la roccia.. ma non l'Amore!!!
    E come sempre sei sublime... geniale Vincenzo!!!
  • Anonimo il 10/12/2011 08:50
    Trasformare il carbone in diamante, il cattivo nel buono. La divina salgemma che forma l'amore. Solo l'anima potrebbe essere il magico sale. Ma dove si trova. Tu caro amico sei vicino alla sua scoperta, questo io lo so da come scrivi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0