PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I perché di farfalla

Quali perché porta la farfalla
a battere in beltà d'ali
i confini del cielo?

Tocchi,
sprazzi d'arazzi,
imbarazzi che il momento non sa tenere
nel volere timido soffio che polveri cristallo
porgono in pace al fiero nero montar di nuvola,
respirano ere
tersi orizzonti.

 

4
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 06/02/2012 22:05
    L'autore ancora una volta dà segno della sua capacità sentimentale, lessicale e metrica.

3 commenti:

  • - Giama - il 13/12/2011 23:35
    splendida Sim, un volo leggero che i pensieri si concedono donando quella indescrivibile sensazione di sfiorare i confini del cielo...
    Superba poesia!
    Gia
  • Anonimo il 11/12/2011 15:58
    Di fiore in fiore, voli gioiosi tra colore, profumo e leggerezza. Semplicemente, libere del peso dei perchè, al fiero nero montar di nuvola, spiccano, ancor più vibranti le loro filigrane e godono dell'eternità!
    M. G. BELLISSIMA
  • senzamaninbicicletta il 11/12/2011 12:26
    una bella poesia, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0