accedi   |   crea nuovo account

Come la terra

Attraversato lo sguardo
da dolci campagne,
m'inebrio di un vago
sentire.

Ascolto il battito
del mio cuore.
Seguo quel ritmo
stanco, sconfitto,
perduto.

Lo accarezza
una lacrima.

Come la terra
tornerà a
rifiorire.

 

4
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • alta marea il 21/02/2012 07:30
    Mi ripeto bella composizione.
  • Anonimo il 29/12/2011 13:57
    Leggendo questa poesia ho accolto con gioia la parte finale, una luce di ottismo anche nei momenti più tristi.
  • Vincenzo Capitanucci il 13/12/2011 19:00
    Molto bella Patrizia... semplice lineare concisa... un inebriarsi di pace... porta nel cuore stanco... una lacrima... pronta a ridare una fioritura... nell'essere...
  • Patrizia Targani Iachino il 11/12/2011 18:38
    Grazie, m'incoraggiate a "sentire" sempre più me stessa, esca quel che esca. Un bacito, Pat
  • vincent corbo il 11/12/2011 17:56
    Emozionante e avvolgente.
  • augusto villa il 11/12/2011 17:14
    Sarebbe meglio un sistema d'irrigazione "tradizionale"... ma a volte ci vuole proprio quel tipo di "acqua" per rendere di nuovo fertile il nostro cuore...
    Bella!... Brava! ------------

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0