accedi   |   crea nuovo account

A domenico modugno

Il giorno in cui
madama musica
mi permise di volare dal suo grembo
giocavano tra scogli argentati
respiri di onde
cui il mare aveva concesso
passi per camminare verso l'orizzonte;
Polignano
conchiglia mia diletta
in me ti condussi
disegnandoti con lacrime e chitarra
le corde si dondolavano
tra le mie mani ancora acerbe
come bambine compiaciute
di rotolare verso il centro del mondo
dove tutti
odorate le avrebbero e ammirate;
crebbi melodia
con lo sguardo intriso
dell'allegro arrampicarsi dei mitili sulle scogliere
e delle paranze che
attente a non violare la pelle del mare
baciavano la pelle compiuta delle sere;
la finestra mi prendeva per mano
e mi esortava a compiere viaggi
verso l'ultimo strato del cielo
per me era germogliato
quel blù dipinto di blù,
che cantando insieme con me
puoi riscoprirti essere anche tu;
poi lo seppi
era un fraseggio musicale
invitato a cena da un sogno
il quadro di Chagall
dove l'onirico dell'amico Migliacci
immerse i suoi occhi
mentre parlava con il suo sonno;
nuota, nuota
avvinto alla tua libertà di salsedine
fiero piscispada
e tu, spartito che a me ti riveli
bella dama da corteggiare con suoni nuovi,
"Resta cu 'mme";
"Dio come ti amo"
missione di darmi vita
ogni volta che divento suono
essenza di angelo "Libero".
"Addio Addio"
corro verso la nuvola
che mi chiamò un giorno per nome
porto con me
il concerto dell'incedere
maestoso e sbarazzino
delle tartarughe del mare di Lampedusa,
certo che mi saprete ritrovare
in ogni "Notte di luna calante".

 

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Ada Piras il 11/12/2011 21:46
    Quest'anno sono stata a Polignano.. per poco.. ma lui resterà
    per sempre un grande della musica e non solo.
    Bella dedica..
  • loretta margherita citarei il 11/12/2011 21:39
    mio caro amico, lei non sa come mi ha allietato leggendo una poesia dedica al grande mimmo nazionale, mi ha commosso, complimenti, messa anche sul mio profilo di face

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0