accedi   |   crea nuovo account

Un lampo di cielo scalfisce la mia tomba

Il mio cuore
una cava di marmo

a cielo aperto

cela
venature d'un nuvoloso blu dorato serpeggiante d'incogniti cieli

le Tue mani
un raggio lampeggiante di sole

l'intagliano

estraendone i sentimenti più veri

ne addolciscono le forme gli usi e i costumi penetrandolo in battiti sfolgoranti d'Amore

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 03/07/2016 17:42
    L'ho pescata a caso e voglio semplicemente complimentarti!

3 commenti:

  • Anonimo il 12/12/2011 10:03
    Bellissimo questo sentirsi plasmati... una cava di marmo... a cielo aperto... e, come nelle cave c'è la vena di marmo in te c'è la vena del poeta e del saggio. ciaociao
  • Ada Piras il 12/12/2011 08:57
    A me fa venire un infarto.. non scherzore ti prego.. spero sia come dice Karen..
  • karen tognini il 12/12/2011 08:47
    Vincenzo... ... il primo verso mi ha un po' inquietato... poi ti riprendi alla grande... e troneggia l'Amore...

    Lei fa venir fuori la parte migliore...
    bellissima...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0