PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dov'è papà in tutto questo?

Ehi fratello! Pestilenza è giunto in paese.
Non lo senti?
Non respirare! Pestilenza si nasconde nell'aria.
Ha mille occhi. ha milioni di cadaveri sulle spalle.
Ti infetterà con il suo sangue, non hai scampo, Pestilenza sta già colpendo.

Ehi fratello! Carestia è giunto in paese
ha fame. ha sete. ha voglia di fotterci.
Se ne sta li, fermo, imperterrito, a scrutarci
e le persone già si scannano dalla fame, dalla sete, dalla voglia di fottersi l'un l'altro. Carestia è una brutta bestia.
Pensa un po'se iniziasse a muoversi che casini causerebbe.

Ma papà? Ma "Lo sceriffo" dov'è in tutto questo?
Papà si trova in qualche locale marcio del New Jersey, non gliene importa niente di noi.
Papà è come un padre che non ha mai tempo per i propri figli.
Papà preferisce bere e dimenticarci.
L'altra volta l'ho visto sai?
Stava li, seduto a bere, ha smesso di giocare a biglie già da un pezzo,
è deluso da noi, ma sapesse quanto NOI siamo delusi da LUI.

Ehi Fratello Guerra è giunto in paese
In pochi riescono a sfuggirli, Guerra non ti molla. Guerra perseguita.
E non se ne andrà finche ogni cosa da queste parti non sarà rasa al suolo.
Presto gente farà battaglia ad altra gente.
e ti odieranno. e ci odieranno. e noi odieremo coloro che ci odiano.
Guerra si diverte cosi. Guerra non ama, guerra non si può amare, Guerra odia e và odiato per questo.
Ah! Dimenticavo, non chiamarmi più fratello. Non sono più tuo fratello.

Ehi! Morte è giunto in paese stamattina,
Il suo cavallo nero nitrisce. Lui non ha bisogno di tante parole
Hai chiuso!

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Gabriele Amoroso il 12/11/2012 10:49
    Davvero bella! complimenti.
  • STEFANO ROSSI il 14/12/2011 15:28
    Grazie Raffa!
  • Raffaele Arena il 14/12/2011 00:49
    Un modo molto diretto e fantasioso, senza troppe metafore, per descrivere il nostro vivere, la crisi generale. Tristittima ma forte!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0