accedi   |   crea nuovo account

Attimi Sfuggenti

Crediamo di conoscere tutto,
e ci mostriamo come esseri superiori,
che dominando sul mondo
s'impongono come padroni,
i quali dinanzi ad un singolo avvenimento
che all'apparenza semplice
si mostra, in grado di stravolgere
l'intera tua vita,
non possono far altro
che abbassare lo sguardo
e desolati, osservare
la nostra ignoranza.

Non sò davvero cosa sia
o forse lo so, ma non riesco a spiegarlo.
Perchè se mi batte forte il cuore,
se sento un'emozione unica,
non sono ancora capace di comprenderla.
Così tanto ci ho provato
d'essermi convinto di non meritarla.
E ora, nell'attesa, ascolto
la melodia del mio cuore,
che chiede mestamente
una risposta.

Ho assaggiato una parte di te,
e inebriandomi di quei pochi istanti
sono rimasto colpito dall'essenza stessa
di questo sentimento, che pensavo
fosse entità razionalmente irrazionale,
ma che ora m'accorgo, essere
l'esatto opposto.

Un solo sguardo mi ha saputo dire,
più di ogni altro,
cosa sia celato
in fondo al tuo cuore.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Ada Piras il 13/12/2011 11:25
    Un attimo è stato.. ma è bastato.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0