PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mentre tutto resta uguale

C'è uno sguardo
nel tuo libro
che tu non scorderai,
l'hai strappato
al tuo cuore
e presto sanguinerai,
io non ho
che da offrirti
la mia inutilità,
il mio cielo
s'allontana
è il tempo che se ne va,
ti ricordi
cos'hai fatto
in un giorno qualunque,
porta avanti
i bei momenti
rivivendoli ovunque,
ho brindato
alla vita
quando tu eri assente,
ogni età
ha il suo dolore
che rimane per sempre...

L'inverno sta per arrivare
ed io dovrei cambiare

Dicembre sta per finire
non voglio ricominciare

Gli anni iniziano a passare
mentre tutto resta uguale

Dicembre sta per finire
ed io vorrei sparire

 

3
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 13/12/2011 22:56
    È una bella poesia intrisa però di venature molto malinconiche. In effetti non è semplice pensare, quando una storia finisce, sia al fatto che qualcosa di essa possa rimanere sia a che cosa possa rimanere.
    Un fatto mi pare certo: il tempo dell'amore non è mai tempo che andrà a incenerirsi, anche quando la strada ci condurrà verso altri amori. La consistenza del nostro amare farà parte a tutti gli effetti del nostro vivere. E sarà forza vitale pronta per fondersi con un'altra forza che sta per sprigionarsi da noi e ci spinge verso un nuovo amore. Un concerto dell'amore che fu e che è a servizio dell'amore che sarà. Cordialità.

1 commenti:

  • Anonimo il 15/12/2011 09:44
    bella toccante... mentre tutto resta uguale... tu vivi il tuo dolore... metafore ben scritte ottima lirica un abbraccio carla

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0