PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il cammino

Spesso dimentico
che il cammino è solitario
e cerco un viandante
che percorre tratti comuni ai miei.

Spero nelle passioni e nei desideri.

Muoio
con la voglia di confermare a me stesso
la mia esistenza.

Alimento invece
solo la mia paura.

Non esiste appoggio
non esiste cammino.

Non c'è esistenza
e nemmeno paura.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • lory giacobbe il 01/06/2007 09:26
    Guardati intorno, ti accorgerai di non essere solo. Ciao
  • laura cuppone il 31/05/2007 23:44
    Ciao Enzo... più pessimista del solito, eh? Lo sai che infondo ciò che cerchi non è fuori, ma dentro... tu sei viandante, appoggio e paura... la conferma della tue esistenza sei tu stesso, pieno d'anima e tristezza... Bella... ma tu sai... ciao L
  • sara rota il 31/05/2007 20:28
    Non penso che i cammini siano solitari, basta incamminarsi con coloro che ci vogliono bene, affidarsi a loro ed insieme a loro vivere la vita con allegria...
  • Carmela Di Giovanni il 31/05/2007 19:06
    Molto introspettiva la poesia,
    versi decisi, incisivi, piaciuta tanto Bravissimo
  • roberto mestrone il 31/05/2007 18:33
    Enzo,
    credo che quì esca fuori tutto i tuo pessimismo esistenziale.
    Ben dipinto, comunque!
    Spero presto di vivere una tua riflessione sorridente.
    Ro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0