accedi   |   crea nuovo account

La mia forza

Sogno ad occhi aperti
e non vi è più riposo
tra le mie dita
che scavano fango

il petto, squarciato
dalla tua voce
è temporale dell'anima
più dolce, del canto di luna

che, al cader della rugiada
soffia al vento, parole
tra i rami di ferro
dove vive la pazzia dei colori

dove, il sole tenue d'inverno
solca i mari per il tuo viso
in queste vuote mura
mai sazie di Te

 

4
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0