PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Respira

Respira al tuo primo vagito
Con il primo gemito
Che ti rabbrividisce la pelle
Violacea e purpurea...

Respira poi... per vivere
Filtrando nel tuo essere
Il senso volubile
Nel clima della tua esistenza

Respira velocemente...
Nel palpito delle tue corse
Sfidanti sensazioni e passioni
Conseguenti gli stimoli esterni

Respira... e ancora respira
Unica porta d'accesso alla tua vita
Scandita nella realtà dei giorni
Immersi nell'ossigeno che continui a filtrare

Respira ancora... ti prego...
Nel tuo sonno profondo
Unica porta d'accesso
per non lasciarmi solo...

 

3
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 21/12/2012 09:51
    Senza alcun dubbio, il respiro e' l'ingresso alla vita, in tutte le sfaccettature, poeticamente descritte dall'autore, con autentica profondità. Un testo introspettivo singolare e davvero significativo nello sviluppo del tema trattato. Auguri di buone feste, sensibile collega di poesia.

5 commenti:

  • Francesca La Torre il 22/11/2012 15:28
    Il respiro e'la porta d'accesso alla vita, in tutte le sfumature di cui tu hai parlato. Bellissima, piaciuta molto, ciao.
  • orlando di giorgio il 15/12/2011 20:47
    Grazie di cuore...
  • loretta margherita citarei il 15/12/2011 17:25
    molto ma molto bella
  • senzamaninbicicletta il 15/12/2011 13:40
    molto bella e profonda
  • karen tognini il 15/12/2011 13:20
    Orlando è splendida!!!... Respira ancora... ti prego...
    Nel tuo sonno profondo
    Unica porta d'accesso
    per non lasciarmi solo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0