PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Chissà

La prima volta che ti vidi volevo quasi scappare
la prima volta che ti vidi avrei voluto sparire
la prima volta che ti vidi sentii un brivido gelarmi il cuore.
Non ti capivo non ti sentivo quasi non ti vedevo
eppure ero lì che ti sognavo e mangiavo con gli occhi.
Il tuo sorriso mi ha fatto impazzire
i tuoi fianchi mi han fatto sognare
il tuo cuore mi ha fatto capire.
Capire quanto tu sia dolce
capire quanto tu sia sensibile
capire quanto tu sia unica.
Sò che non dovrei
sò anche che non sarebbe giusto dirtelo
ma sò che non posso farne a meno
sei un fiore unico nel deserto della pazzia umana
sei un oasi nel deserto dell'aridità degli animi umani
sei una persona meravigliosa che in pochissimi meriterebbero di avere.
Un bacio

 

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0