PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Come una stella

come una stella dispersa
dal turgido grembo
della notte
cosi' l'anima della mia amata
e' lontana.
La luna riflette
le gocce cadenti
lacrime
di occhi affranti,
la cometa
luce del mio cuore
eclissata
dalle oscure
ombre dei cieli.
Come gazzella ferita
mi sono rintanato nel
tugurio della mia
solitudine.
Un fascio di luce
dissolve la cupa
tristezza,
come soffio leggero
risorge il ricordo
di un bacio donato.
Aspetto inquieto
la luce
non dell'alba
ma dell'anima
che io amo...

 

3
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 29/03/2012 19:16
    una stella dispersa... la luce lunare riflette le mie lacrime... come gazzella ferita... nella tana della mia solitudine... solo la luce può rischiarare le tenebre ma non quella dell'alba, ma quella dell'amore... bellissima
  • Grazia Denaro il 14/02/2012 23:39
    L'attesa dell'anima bramata, speranza in attesa della sua compagna che non si sà se verrà esaudita... ben scritta!
  • Alessia Torres il 15/12/2011 17:12
    Aspetto inquieto
    la luce
    non dell'alba
    ma dell'anima
    che io amo...


    La luce dell'anima che abbaglia e scalda profondamente...
    Semntimenti dolcemnte descritti!! Bravo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0