PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fantasma

Sai
ho acceso un cero
per illuminare la notte
il tuo fantasma mi era vicino
come sempre emanava forza, amore

ho sentito che un'altra vita s'espande profumata
nuova linfa scorre impetuosa

sai
questo tempo si conclude nei tuoi occhi
accesi dalla luce di un timido cero.

 

4
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 17/12/2011 09:42
    un cammeo di vera poesia gli ultimi tre versi, con la scelta azzeccatissima di porre l'enjambement tra occhi e il relativo attributo. Per quanto riguarda la sostanza della poesia, più che di fantasmi abbiamo bisogno di carne. un caro saluto.

4 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 18/12/2011 08:44
    triste ma dolce.. quando si è voluto bene a qualcuno dimenticare è impossibile
  • Ada Piras il 17/12/2011 11:52
    Molto bella... ma a me ha messo tristezza.
  • senzamaninbicicletta il 17/12/2011 10:29
    molto profonda, una nostalgia che pervade.
  • - Giama - il 17/12/2011 09:04
    Poesia molto bella, la presenza, il sentire un'anima, va al di là della vita...
    splendido l'ultimo verso!
    bravissimo Vincenzo!
    ciao Gia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0