accedi   |   crea nuovo account

Entra

Quando il dolore non ha più rantoli,
pur se lontano l'ultimo esalato;
quando la noia recita l'amico
del più sognato viaggio irrealizzato,
come raggio penetri tenebre
dolci da non gustare,
belle da flagellare.

 

7
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giacomo Scimonelli il 02/01/2012 13:24
    versi direi ermetici che sono abilmente stilati.. ricordi di dolori che ancora son vivi.. che non vogliono morire... si possono dare più interpretazioni secondo me.. questa è senz'altro bravura... complimenti.. originale e bella

1 commenti:

  • Inchiappa Vito I Song il 02/01/2012 19:02
    Un cocktail di dolce e di amaro, di luci e di ombre, di suoni e di silenzi che assorbe in un affascinante labirinto nel quale perdersi per scoprirsi. Elaborato mistero. Concordo con Giacomo circa la varietà interpretativa.
    Brava.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0