PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Senza porte

le poche note
quasi sembra non vogliano abbandonare la vecchia fisarmonica
e un improvvisato flamenco
rende ancora più grande
il senso di ridicolo degli abiti caldi di chi osserva
è sempre più fuga e leggero rientro
svogliata abitudine al dessert
inutile se non dannoso
e scompaiono i confini del pensiero
anche l'amore non risponde più ad una richiesta ormai vuota di aiuto
va finalmente nella direzione autentica
per cui
ma poi non so più
davvero non posso aiutarvi
mi sono perso le chiavi e tutte le porte.

 

3
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0