username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il panno

A quel pelvico posto
quando si è vecchi
ritorna il solito panno,
diminutivo un tempo
accrescitivo adesso.
Cambia qualcosa nell'igiene:
da infante si accetta,
in vista di smetterlo
per la vita che viene;
da anziano ci si rassegna,
in vista d'indossarlo
fino a che tiene.

 

6
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 20/12/2011 22:57
    con il tuo pensiero si ha la conferma del vecchio detto...''da anziani si ritorna bambini..''.. originale ma pensiero vero che deve far riflettere... gli anziani ritornano ad indossare dolcezza.. la dolcezza dei bambini...
  • loretta margherita citarei il 19/12/2011 21:54
    molto originale mi complimento, buon natale
  • Salvatore Ferranti il 19/12/2011 20:29
    sei sempre molto bravo, e le tue poesie raffinate.
    ciao un caro saluto
  • mariateresa morry il 19/12/2011 15:54
    Ammetto che non mi capacito di come ti sia venuto in mente l'oggetto per farci sopra una poesia!! Mi resta solo una alternativa:o farò parte di quei pochi vecchi che il pannotto non lo mettono o spero di morire prima!!
  • Ada Piras il 19/12/2011 11:45
    Bravo poeticamente al reale... ci si augura il più lontano possibile.
  • Anonimo il 19/12/2011 11:41
    Tu si che vivi filosoficamente le incontinenze Grande... Maurizio
    insolito argomento poeticamente eccellente.
  • Stanislao Mounlisky il 19/12/2011 09:00
    tema insolito per la poesia... ma che parla della realtà della vita con delicatezza... bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0