accedi   |   crea nuovo account

Il canto dell'Amato bocciolo

Immagina
l'azione
d'una gemma
d'anima in fiore

percorrere il nostro corpo
versando in brividi

inebrianti rugiade
sui rami lunari dei nostri visi

ridonando
a linfe lattescenti

il miele
di boccioli di sole

m'accosto
al Tuo magico mondo
con un semplice battito di cuore

dando
respiro alla mia vita

e
a Te Amore

su alberi azzurri fiammeggianti d'Aurore
il dolcissimo canto di un eterno usignolo

 

10
10 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • roberto caterina il 19/12/2011 19:04
    È davvero l'opera di un eterno usignolo questa lirica che partendo da tematiche consuente all'autore ritrova l'azzurro fiammeggiante che è in ogni poesia e attraversa il corpo ed i sogni ancora da fare..
  • cristiano comelli il 19/12/2011 17:46
    Con la tua consueta, collaudata e da me sempre strapprezzata maestria, metti in evidenza un concetto a me molto caro che è quello della dilatabilità dell'anima verso l'infinito. Abbiamo un richiamo verso l'infinito. Tutti, credenti e non credenti. Perchè abbiamo dentro quest'idea che ci spinge a migliorarci sempre di più. Noi uomini non conosciamo l'infinito se non concettualmente ma lo amiamo e vogliamo in qualche modo comparteciparvi con la nostra evoluzione, magari lenta, ma sicuramente costante e sicuramente desiderata. E l'amore è un modo privilegiato per partecipare di quest'infinito non da rassgnati spettatori di qualcosa di incomprimibile e di indescrivibile, ma come parte attiva di esso, come suoi demiurghi. Perchè se è vero che l'infinito è incomprimibile, lo è altrettanto che esso, senza essere riempito, costituisce uno spazio vuoto, neutro, in definitiva insignificante. Bravo Vincenzo, ottimo verseggiare come da par tuo. Cordialità.
  • - Giama - il 19/12/2011 14:44
    ops scusa! il primo intervento voleva essere una recensione...
    allora mi ripeto:

    Magnifica opera nella quale i versi riproducono l'armonia dello sbocciare di una gemma; tempi e ritmo danno l'immagine, ogni singola parola ne fa sentire il profumo e l'essenza. L'opera è frutto del genio e della meravigliosa sensibilità dell'Autore! Complimenti!

10 commenti:

  • giuliano cimino il 22/12/2011 00:59
    l'usignolo eterno come la tua poesia maestosa
  • Maurizio Spaccasassi il 19/12/2011 21:40
    Un bellisimo inno all'amore che esprime un volo leggero, tra questi versi il sentimento e la natura si fondono all'unisono. Splendida
  • - Giama - il 19/12/2011 13:20
    Magnifico Vincenzo! Bellissima!
    Ciao giacomo
  • - Giama - il 19/12/2011 13:19
    Magnifica opera nella quale i versi riproducono l'armonia dello sbocciare di una gemma; tempi e ritmo danno l'immagine, ogni singola parola ne fa sentire il profumo e l'essenza. L'opera è frutto del genio e della meravigliosa sensibilità! Complimenti!
  • Ada Piras il 19/12/2011 11:40
    Bellissima.. i primi sei versi eccezzionali... Grande sei.
  • Anonimo il 19/12/2011 11:10
    Come al solito i tuoi versi entrano nell'anima...
  • Anonimo il 19/12/2011 10:51
    Altra poesia bellissima... una specie di musica in versi... un applauso al poeta.
  • Vilma il 19/12/2011 09:18
    Molto bella... coinvolta da questi dolcissimi veri
  • Stanislao Mounlisky il 19/12/2011 08:56
    versi che volteggiano e gorgheggiano... come usignoli... belli, complimenti
  • karen tognini il 19/12/2011 07:15
    Bellissima Vincenzo... ricercate emozioni che arrivano dalla Tua spiritualita'... brividi di un eterno amore in luce di sole nell'anima...

    Meravigliosa... dolcissimo canto...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0