accedi   |   crea nuovo account

La vite

Mi faccio stringere forte
dai tuoi nodi
mi piego docile alle tue mani
in una curva decisa
io, che vorrei crescere in alto,
libera...
Piangerò per quello che mi toglierai
ma farò crescere il miei folti capelli verso il cielo
aspettando che tu venga a pettinarli...
La mia vera natura
risorgerà dalla terra
tu tornerai paziente, ogni anno
a togliere ciò che non mi assomiglia,
ciò che tu non hai voluto...
Guardi impaziente quegli scialbi, piccoli fiori
io li renderò dolci per te
e tu lo sai...
Non piangerò più quando me li toglierai
so che serviranno ad alleviare i tuoi dispiaceri...
Non dovrai mai trascurarmi,
mai lasciarmi sola,
conto su di te
le legature stringono forte
non solo per me...

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Sergio Fravolini il 26/03/2011 14:30
    Molto bella e ben scritta.

    Sergio
  • ninetta ciminelli il 17/06/2007 17:27
    brava! mi hai emozionata
  • Gian AR il 15/06/2007 16:45
    Grazie per il simpatico commento a Lagrime, stupenda idea impersonificare la vite! Fantastico avere una vigna simile, complimenti oltre ad essere competente di viti sei una brava poetessa. Ciao da Gio, a presto.
  • Dario llll l ll il 06/06/2007 21:16
    Stupenda, emozionante! In un' altra vita vorrei rinascere vite!
  • Ugo Mastrogiovanni il 02/06/2007 15:24
    Amore, raffinatezza e dolcezza in questi versi flessuosi e roventi di Federica Vergondi, sono veramente contento di averli letti.
  • laura cuppone il 02/06/2007 11:07
    impersonifichi l'amante di Bacco.. con uno stile scorrevole ed emozionante...
    bella... L

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0