PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Io ti aspetto più tardi

chiudo la porta qui
per aprire la strada
dove la linea delle nuvole si finisci d'acqua

non chiedetemi perché ora sono
silenziosa
la mia malattia è iniziata
dalla nascita io mi spoglio di tutte le strade
piuttosto torno a casa

guarda sul tavolo fra le carte
ho lasciato intatto un giorno

 

2
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Dark Angel il 14/05/2012 23:40
    Notevole e coraggiosa poesia (i miei complimenti oscuri)

6 commenti:

  • augusta il 16/11/2012 11:49
    molto molto brava... la perfezione dell'italiano verrà...
  • maricica frumosu il 01/01/2012 20:32
    grazie..
  • augusto villa il 31/12/2011 13:37
    Ma che bella!!!... Anzi... oserei dire bellissima!!!
    Intensa, di cosiderevole spessore.
    ... L'italiano... arrivera', non preoccuparti.
    Complimenti. -----------------------
  • maricica frumosu il 20/12/2011 19:31
    ho corretto, ma non posso cambiare

    chiudo la porta qui
    per aprire l'ultima strada
    sui bordi blu
    dove la linea delle nuvole finisce nell'acqua

    non chiedermi perché ora non parlo
    la mia malattia è iniziata
    dalla nascita
    la vita mi ha spogliato da tutte le strade
    presto arriverò a casa

    guarda sul tavolo fra le carte
    ti ho lasciato un giorno intatto
  • maricica frumosu il 19/12/2011 18:14
    si, c'è la difficoltà, grazie per parere, ho provato.. e sono davvero contenta.
    senzamaninbicicletta, grazie, grazie, grazie!
  • senzamaninbicicletta il 19/12/2011 14:17
    leggo una difficoltà con l'italiano per l'autrice straniera, ma la poesia riesce comunque a trasmettere delle ottime immagini. brava

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0