PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

All'inverno

pesa il grigiore dell'inverno
s'inarcano le spalle
dello spirito sotto il suo carico
e il cuore geme melanconico
nei giorni muti e squallidi.

Con la stessa noiosa insistenza
di un bimbo capriccioso
che pesta i piedi
per ottenere un nuovo gioco,
così tu, inverno,
entri in ogni
angolo del mio corpo,
deprimendomi.

Malata di tristezza
mio sicuro riparo
al tuo intenso gelo
è il ripensare agli assolati giorni

e pur se vuoi apparir gentile
incendiandomi con qualche
raggio del tuo freddo sole,
nel vano tentativo
di far concorrenza all'estate
trovi la mia ostilità,
e sconfitto affretti il tuo cammino
verso la fine

 

6
8 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 20/12/2011 18:26
    Una poesia che personalizza l'inverno che si sforza ad apparire per quello che non è, e fa desiderare l'estate baciata dal sole.
  • roberto caterina il 19/12/2011 18:46
    Bella descrizione, bella l'immagine dell'inverno come un bimbo capriccioso o come un amante che fa vani tentativi per essere gentile.. ma non potrà mai eguagliare il sole estivo. Piacevole lettura.

8 commenti:

  • giuliano cimino il 22/12/2011 01:02
    l'infinita battaglia di stagioni come gli stati d'animo.. bellissima
  • Anonimo il 21/12/2011 23:00
    Davvero bella, scritta molto bene, ma l'inverno non è solo tristezza, è anche arte e malinconia a mio parere.
    Ciao!
  • denny red. il 20/12/2011 01:26
    Sarà che son nato in inverno Lory, a me l'inverno non dispiace, certo che quando esci fa molto freddo.. ma basta coprirsi bene, un salto a mangiare una pizza, ed è già primavera. Ciaooo.. Lory,!!! Sempre Brava!!! Ben Scritta! Un Abbraccio..

  • Alessia Torres il 19/12/2011 18:30
    Ciao Loretta, sai, anch'io non amo l'inverno ma ancor più detesto l'autunno che è un progressivo spegnersi della solarità dell'estate e che è una fase di transiszione che non regala emozioni precise.
    L'inverno è triste molto spesso, freddo nell'aria e nell'anima ma conserva sempre quel fascino caldo che gli confersice il Natale e che lo rende meno rigido di quel che normalmente sarebbe...
    Hai descritto bene le scialbe e sofferte sensazioni che ti dà questa stagione! Poesia accorata!
    Tanti cari Auguri anche a te per le prossime feste e per tutto ciò che ti sta a cuore!!
  • DOMENICO FRUSTAGLI il 19/12/2011 18:11
    Bellissima descrizione dell'inverno.
    Buone feste...
  • Maria Rosa Cugudda il 19/12/2011 18:08
    versi che coinvolgono e regalano speranza, piaciuta molto!
  • Vincenzo Capitanucci il 19/12/2011 17:59
    Sotto il Tuo gelido peso... s'inarcano le spalle... cercando sotto un arco un po' di sole... ma tutto e vano...

    Bellissima L'Or... non è ancora incominciato e speriamo già che finisca...
  • loretta margherita citarei il 19/12/2011 17:55
    oggi entra l'inverno, una dedica a questa stagione che detesto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0