PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Camminami nell'anima

Se vuoi,
accompagnami nel viaggio
rompi la crosta del mio cuore,
camminami nell'anima,
seguimi in questo viaggio
in cui ci perderemo
tante e tante volte.
Se ti spaventano i miei deserti,
se ti soffocano le mie fitte foreste,
se i miei fiumi sono in piena
e i miei laghi malinconici,
allora... abbandona il cammino.
Se ti fermi
senza avere esplorato il mio mondo,
senza avere annusato
ogni mio odore,
senza avere assaggiato
tutti i miei sapori,
senza esserti imbrattato
con tutti i miei colori,
non entrare nel mio universo.

 

4
6 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 28/03/2013 11:24
    L'amore che cerchi è totale, di corpo, cuore, anima. Difficile da trovare, difficile da trattenere.
    Te lo auguro di cuore.
  • Raffaele Arena il 20/12/2011 01:14
    Questa poesia è l'invito alla ricerca del carattere dell'altro. Ma non in modo superficiale, in modo concreto per poter creare anche un legame di amicizia e di fiducia. Molto piaciuta

6 commenti:

  • Tinelli Tiziano il 21/02/2013 11:03
    Questo è ciò che necessita per una conoscenza vera.
    spesso accade... per fortuna... poi purtroppo si tenta di disboscare le foreste, irrorare i deserti, riempire i silenzi dell'altro con le nostre parole.
    Molto Bella.
  • augusto villa il 03/03/2012 20:37
    Davvero bella, Simona... Parla da sè, c'è poco da dire... se non che hai scritto una cosa giusta... e bello è quel segnale di apertura nel rapporto di coppia... far visitare il tuo universo... senza tener nascosto neppure un angolo... Brava, in tutti i sensi. ----------
  • Anonimo il 20/12/2011 20:16
    beh.. una specie di sfida in versi... c'è forza espressiva, certamente, e pathos, fatto emergere con l'artificio dell'estremizzazione. È una poesia che dice molto, al lettore... e lo trascina, così come un compagno di bevute ti dice: bevi questo, senti quello... non puoi andare via prima di aver assaggiato il Brunello... ciaociao, piaciuta... vado a leggere il racconto.
  • senzamaninbicicletta il 20/12/2011 05:46
    una poesia che dice molto, complimenti
  • loretta margherita citarei il 20/12/2011 05:32
    bellissima complimenti
  • Vito Bologna il 19/12/2011 23:29
    letta con piacere bravissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0