accedi   |   crea nuovo account

Ricorrenza

Ripercorro i luoghi
di quei ricordi ormai lontani
son solo dolori che tornano annuali
e affondo in questo mare
lacrime invisibili
le mie mani si tendono ancora
a cercar le tue
t'immagino qui con me ogni momento
ascolto i tuoi passi veloci
e urlare il mio nome.

Dieci son gli anni passati
sono cambiato, sono un uomo ormai,
rimpiango il tempo,
lo odio, lo beffeggio,
s'è preso giogo della mia giovane età!
Ti ha portato via da me
quando ancora avevo bisogno di te.

Sono qui ora
a correre come allora
sull'asfalto che brucia
con occhi pieni di lacrime
l'autoradio che canta
"io non piango più",
e invece continuo a soffrire
a maledire ogni 17 di mese...
parlo con le stelle
in fondo al cuore
dicendo m'avete rubato l'amore di lei,
il suo dolce sorriso.

Mia madre, diventata una fragile donna
sdraiata su un letto di rovi
mi distruggo il cervello di perchè
a cui nessuno potrà mai rispondere
e continuo a cercarla
nei volti delle donne
ma so che dentro di me
non ti cancelleranno mai

 

7
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 20/12/2011 17:03
    Lo si vorrebbe davvero maledire fino in fondo, cara signora Angela, questo tempo che ci sottrae con il suo risucchio velesono e incontrollabile i nostri affetti più cari.
    Io sono però convinto che chi, in qualche modo, ne sono sicuro, continua a restare con noi, ci chiede di far sì che quel tempo sia vissuto anche per lui e quindi di accantonare le lacrime per farne forza e preghiera. Certo, non è semplice e sicuramente non è una questione di pochi giorni. Ma quando il dolore riesce a farsi ricordo robusto e incancellabile, chi abbiamo amato cammina con noi come se fosse un nostro ulteriore strato di pelle per quanto ne siamo stati amati e lo abbiamo amato. È quel sentirsi sempre insieme che frantuma il tempo stesso e si fa presenza viva. Cordialità e complimenti per la poesia.

8 commenti:

  • Angela Francesca Russo il 21/12/2011 09:29
    Grazie sig Cristaino sono d'accordo con le sue parole chi ci amato in vita non ci abbandona in morte soprattutto se questi sono venuti a mancare prima che ci abbiamo visto realizzati... fanno comunque sempre parte di noi! grazie a tutti e buone feste
  • Ada Piras il 20/12/2011 16:51
    Bellissima.. ricordi ancora vivi.
  • loretta margherita citarei il 20/12/2011 16:35
    molto toccante, complimenti 1 abbraccio, auguri
  • Elisabetta Fabrini il 20/12/2011 13:27
    Commossa, ti abbraccio...è bellissima!
  • Angela Francesca Russo il 20/12/2011 12:41
    grazie giacomo
  • Giacomo Scimonelli il 20/12/2011 12:12
    ''... Sono qui ora
    a correre come allora
    sull'asfalto che brucia
    con occhi pieni di lacrime
    l'autoradio che canta
    "io non piango più",
    e invece continuo a soffrire
    a maledire ogni 17 di mese...
    parlo con le stelle
    in fondo al cuore
    dicendo m'avete rubato l'amore di lei,
    il suo dolce sorriso...''

    una dedica che mi ha commosso..
  • Angela Francesca Russo il 20/12/2011 11:24
    sn una donna..è una dedica al mio ragazzo verso sua madre...
  • Ettore Vita il 20/12/2011 10:31
    Carissimo bisogna mettere punto e ricominciare. Senza dimenticare. Mi ritrovo in questa atmosfera. Auguri.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0