accedi   |   crea nuovo account

Resurrezione

Madre
se tra le braccia tieni
Figlio
lo culli per quietarne il pianto
in te amore di donna
come linfa dell'albero che nutre sua foglia
protesa al sole e respiro della notte
solo nel ricordo ebbe rifugio.

Se poi,
per sorte avversa
sotto una croce, sue spoglie raccogli,
al seno stringi corona di spine
offrendo al cielo, prossimo al pianto
la vita dal tuo grembo fiorita
in modo
diventi nuvola che sospinta dal vento
diffonda
infinite gocce pure d'acqua
con nuova speranza
l'arida terra ravviva
donando linfa a nuovi germogli
in un ciclo perenne di vita.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0