PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quello che penso di noi

Quello che penso di noi
è la mia paura
diventa grande incomprensibile
è la mia ragione
lanciata dal baratro nell'asfalto
è la mia forza
silenziosa sul muro di pietra.

Quello che penso di noi
è la mia ostinazione
vaso di fiori fresco sul tavolo della villa
è la tua bellezza
quando mi trasformo in demone nella strada di provincia
è la mia certezza
quando di notte cerco l'involucro del tuo amore lungo il letto di gesso
è la mia crudeltà
mare in tempesta dalla terrazza.

Quello che penso di noi è la mia ostinazione
quello che penso di noi è la mia paura.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • silvia ragazzoni il 21/12/2011 11:01
    Bella Federico..
    "quello che penso di noi è la mia ostinazione
    quello che penso di noi è la mia paura".. sentita!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0