username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

A mio nonno

Osservavo lo sguardo di mio nonno, io..., che a quell'età non sapevo ancora cos'era la sofferenza.
Sentivo il peso della sua mano che strigeva la mia.
Sentivo il peso della sua sofferenza, quasi fosse la mia sofferenza.
Osservavo lo sguardo di mio nonno, quello sguardo avvolto da tristezze e sofferenze.
E non capivo perchè egli piangesse, perchè egli soffrisse così tanto.
Dinnanzi a noi, terre dimenticate dall'uomo,
terre dimenticate dal mondo!

 

l'autore Centrone Stefano ha riportato queste note sull'opera

Il vecchio e il bambino, ... ve la ricordate?
Un giorno riascoltandola ho scritto questa poesia, perchè la canzone rispecchia sotto alcuni punti di vista il rapporto che c'era tra me e mio nonno


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Centrone Stefano il 03/04/2012 18:50
    Grazie Maurihuis
  • mauri huis il 03/04/2012 09:52
    Bel ricordo, buona ispirazione.
  • Centrone Stefano il 03/02/2012 10:42
    È vero Grazia!
  • Grazia Denaro il 01/02/2012 00:50
    Bella e delicata, i ricordi sono insiti nella nostra mente, e molto spesso tornano a galla.
  • Centrone Stefano il 11/01/2012 19:43
    Grazie Nicola, appena è pronto il mio nuovo sito sulle mie poesie ti invito.
    Ciao e buona serata.
  • Nicola Lo Conte il 11/01/2012 19:20
    Bella... mi hai ricordato il mio dolcissimo nonno...
  • Centrone Stefano il 08/01/2012 12:53
    Vorrei ringraziare Stanislao, Vito e Giulia per i loro commenti sulla mia poesia, chiedendo scusa per non aver commentato ancora le loro poesie. Purtroppo,
    sono molto impegnato non solo come papà, che è il regalo più bello che un essere umano possa avere dalla vita, ma sono impegnato anche nella costruzione e pubblicazione del mio nuovo sito sulle mie opere letterarie.
    Più avanti vi farò partecipe del sito.
    Un saluto a voi, cari colleghi.
  • Stanislao Mounlisky il 24/12/2011 11:14
    belli i tempi dell'infanzia in cui ci si interroga e non si sanno risposte preconcepite...
  • Centrone Stefano il 22/12/2011 10:43
    Grazie per i complimenti
  • Vito Bologna il 21/12/2011 14:50
    piaciuta complimenti
  • Giulia il 21/12/2011 14:46
    Mi ha colpito, bravo! Stavo pensando a mio nonno proprio poco prima di leggere questa tua poesia...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0